I dubbi piu frequenti

Domande sui traslochi ?

I DUBBI PIÚ FREQUENTI PER CHI DEVE FARE UN TRASLOCO

Traslochi: quanto dura il trasloco?
Dipende soprattutto dalle distanze da percorrere. Se infatti il trasloco viene effettuato all’interno della vostra città o comunque nelle sue vicinanze, dovrebbero bastare un paio di giorni fra imballaggio, carico e scarico. Se invece il trasferimento è ad esempio da una città all’altra ed il numero di chilometri da percorrere è notevole, dovrebbe durare non più di tre giorni. Anche se poi in quest’ambito è difficile stabilire dei tempi, perché variano a seconda delle distanze. Esistono comunque anche ditte che fanno traslochi a breve distanza in una sola giornata: si tratta di solito di imprese altamente specializzate fornite di attrezzature moderne e di personale esperto.

Traslochi: chi si preoccupa di imballare e di impacchettare tutte le cose?
Sta a voi la scelta: potreste decidere di farlo voi stessi ed in questo caso vi consigliamo la lettura della pagina ‘Come imballare’, oppure potreste affidare anche questa parte del vostro trasloco alla ditta che avete scelto, ovviamente, in quest’ultimo caso, ci saranno dei costi aggiuntivi.

Traslochi: come ‘proteggere’ i mobili durante il trasloco?
Una volta smontati, i mobili devono essere accuratamente imballati con materiali protettivi che ne evitino il danneggiamento. Se i mobili sono ben confezionati sarà anche più facile caricarli sul camion dal momento che lo stivatore sarà più veloce nell’incastro dei singoli pezzi.

Traslochi: vengono trasportati anche le piante e gli animali?
Non è molto consigliabile far trasportare le proprie piante e/o i propri animali dalla ditta di traslochi: potrebbero infatti rimanere chiusi nel camion per diverse ore in condizioni di caldo o di freddo eccessivi.

Traslochi: se avete dei mobili da ‘rottamare’?
Il trasloco può essere un’occasione per liberarsi di mobili che non abbiamo mai avuto il coraggio di buttare via. Dunque, se al momento del trasloco decidete di ‘rottamare’ qualche mobile, potete rivolgervi alla nettezza urbana oppure chiedere alla vostra ditta di traslochi se offre un servizio di smaltimento dei rifiuti ingombranti.

Traslochi: come comportarvi con i vostri lampadari?
Anzi tutto staccate la corrente di casa prima di fare qualsiasi cosa. Bisogna prima scollegare il lampadario dai cavi elettrici e poi sganciarlo. La ditta di traslochi dovrebbe comunque avere nel suo organico qualche tecnico elettricista.

Richiedi subito un sopralluogo per il tuo trasloco

senza impegno e completamente gratuito