Imballare

Imballaggio dei suppellettili (soprammobili), libri, quadri, mobili e fragili a Roma

IMBALLO TRASLOCO: COME IMBALLARE E INSCATOLARE

Ogni volta che si iniziano a preparare i pacchi per traslocare nella nuova abitazione, ci si accorge sempre di avere molte più cose di quanto si pensava… e allora si comincia ad impacchettare e ad inscatolare centinaia di oggetti. L’imballo è un momento molto delicato del trasloco… il rischio è che, imballando ‘alla rinfusa’, si possono perdere tempo e denaro: alcuni oggetti diventano ‘introvabili’, altri si rompono, insomma un caos totale! Ecco alcuni pratici suggerimenti per evitare il più possibile lo ‘stress da trasloco’.

Occorre prima di tutto rifornirsi di scatole, scatoloni, nastri adesivi, corde ed un bel kit di pennarelli colorati e grandi. Prima probabile difficoltà: al momento dell’acquisto potreste scoprire che non sempre è così facile trovare degli scatoloni. Dunque informatevi un po’ di tempo prima del trasloco su dove acquistarli, magari chiedendo nelle grandi cartolerie dove si possono comprare gli scatoloni piegati. Nel comprarli dovreste tenere a mente che ve ne servono alcuni molto spessi, da utilizzare per gli oggetti più pesanti e per quelli fragili. Non dovete poi dimenticare di comprare anche materiali adatti all’imballaggio delle cose più delicate (i bicchieri, i piatti, i vasi in porcellana ecc.): di solito vengono avvolti nel cartone ondulato oppure nel pluribol (il materiale plastico con le bolle d’aria scoppiettanti). Potreste anche accorgervi che acquistare scatoloni nuovi non è molto economico e allora potreste pensare di accordarvi con qualche negoziante di vostra conoscenza: i commercianti ricevono sempre merce imballata e dunque hanno sempre molti scatoloni usati…chissà che non ne abbiano a sufficienza per il vostro trasloco…
Se poi non volete correre il rischio di dover stirare molti vestiti, dovreste procurarvi i ‘bauli-armadi’ (veri e propri armadi di cartone dove potrete appendere i vostri vestiti) presso gli scatolifici oppure facendone richiesta alla ditta di traslochi.
Una volta che avrete a disposizione tutto il materiale sarà anche arrivato il momento di ‘inscatolare’ e qui entrerà in gioco il vostro ordine e la vostra capacità di suddividere gli oggetti con criterio. Vi diamo di seguito una serie di regole generali da tenere a mente mentre imballate:
– iniziate a riempire gli scatoloni stanza per stanza, curandovi anche di indicare sullo scatolone di quale stanza si tratta, in alternativa potreste assegnare ad ogni singola camera un colore e scrivere ad esempio in rosso il contenuto della camera matrimoniale, in blu quello del salone ecc.;
– nell’inscatolare dovreste cercare di conservare la disposizione originaria delle vostre cose: per esempio disponete i vostri abiti seguendo la collocazione che avevano all’interno dei vostri armadi, rispettando ovviamente la suddivisione per stagioni;
– imballate per ultimi gli oggetti che vi servono di più, dunque, se traslocate durante la stagione calda, inscatolate per primi gli abiti invernali, al contrario se fate il trasloco in inverno;
– le cose più pesanti vanno collocate nelle scatole più piccole, così risulterà più facile ‘manovrarle’ durante il trasporto;
– meglio se usate molte scatole di piccole dimensioni e leggere, piuttosto che scatoloni grandi e stracarichi, perciò poco maneggevoli;
– se intendete riempire una stessa scatola con oggetti leggeri e pesanti, disponete questi ultimi sotto curandovi anche di scrivere sullo scatolone e in modo molto evidente SOPRA e SOTTO.
– assicuratevi sempre che il peso raggiunto dagli scatoloni non sia superiore rispetto alla portata;
– le scatole con oggetti fragili non devono avere parti vuote: gli spazi vanno tutti occupati, riempiendoli ad esempio con carta o con asciugamani.

Bene, avete finito di riempire gli scatoloni ed ora cosa si fa?
– Come prima regola occorre scrivere sugli scatoloni gli oggetti che contengono nel modo più dettagliato possibile, scrivendo FRAGILE se si tratta di oggetti delicati;
– dopo aver chiuso le scatole dovrete controllare che la scritta che indica gli oggetti contenuti non sia capovolta;
– è poi opportuno stilare una lista che contenga il numero degli scatoloni preparati ed il contenuto di ciascuno;
– fate in modo che gli scatoloni vengano collocati nella camera giusta, dunque le scatole contenenti gli oggetti dello studio devono essere posizionati nello studio e non nella camera matrimoniale o nella cucina;
– assicuratevi poi che tutti i pacchi vengano disposti uno sopra l’altro al centro della stanza, in modo tale che ci si riesca comunque a muovere in ogni stanza.

Richiedi un contatto telefonico per il tuo trasloco

senza impegno e completamente gratuito