Organizzare trasloco

Guida "traslocare" scritta da Salvatori Traslochi a Roma

DOVETE TRASLOCARE ? ECCO UN'UTILE GUIDA AL TRASLOCO

Traslocare spaventa molte persone, d’altronde chi potrebbe negare che sia un momento difficile o comunque stressante? Tuttavia molto dipende dal modo e dai tempi con i quali viene pianificato il trasloco. Se infatti ci si comincia ad organizzare a partire da un mese prima del trasloco, si può evitare di concentrare tante cose in troppo poco tempo. Ecco allora una piccola guida al trasloco che contiene una serie di consigli utili su cosa fare e sui tempi utili per farlo…

2 mesi prima di traslocare:
– Se intendete affidarvi ad una ditta di traslochi è importante iniziare ad informarsi un paio di mesi prima rispetto alla data presunta del trasloco. In questo modo potrete contattare più di una ditta ed avrete tutto il tempo di scegliere quella più adatta alle vostre esigenze. Non dimenticate poi che alcune aziende, se prenotate il trasloco con un certo anticipo (più di un mese prima,) offrono sconti rispetto alle normali tariffe. 1 mese prima del trasloco:
– fatevi preparare un preventivo e richiedete un sopralluogo tecnico, perché la ditta di traslochi deve verificare le condizioni di accesso e di movimentazione.
– durante il sopralluogo informatevi sui servizi aggiuntivi per riappendere i quadri, i lampadari, i bastoni delle tende ed anche per liberarvi degli arredi che non vi servono più;
– se nella nuova casa avete messo il parquet, chiedete alla ditta di traslochi di coprirlo con un materiale protettivo per evitarne il danneggiamento durante il trasloco;
– fissate la data del trasloco.
– scrivete un inventario degli oggetti presenti in casa ed eliminate tutte le cose che non vi servono più;
– ordinate gli imballaggi ed iniziate ad inscatolare (nel caso che abbiate deciso di farlo voi stessi) assicurandovi sempre che il peso raggiunto dagli scatoloni non sia superiore rispetto alla portata.
– confezionate ordinatamente le scatole usando diversi formati a seconda della tipologia degli oggetti da inscatolare;
– riunite tutti i vostri documenti importanti (personali e di lavoro) in apposite cartelle;
– sistemate gli oggetti di valore in un unico posto sicuro;
– contattate il vostro nuovo amministratore condominiale e fatevi dare il regolamento del condominio affinché il trasloco si svolga serenamente;
– se avete figli ed avete intenzione di fargli cambiare scuola, dovreste iscriverli.

2 settimane prima di traslocare:
– assicuratevi che nella nuova casa siano stati ultimati tutti i lavori di ristrutturazione;
– contattate la vostra compagnia telefonica per cambiare il vostro numero;
– disdite i vecchi contratti di acqua, luce, gas e informatevi per i subentri o gli allacciamenti nella nuova abitazione;
– accertatevi che il vecchio inquilino non abbia conti in sospeso;
– effettuate il cambio di residenza;
– fate almeno una copia delle nuove chiavi e mettile fra gli oggetti da tenere a portata di mano.

3 o 4 giorni prima di traslocare:
– accertatevi che il vecchio inquilino della vostra nuova casa non abbia lasciato più niente dentro l’abitazione;
– cominciate a svuotare il frigorifero e finite di consumare i surgelati, per poi scongelare il freezer il giorno prima del trasloco;
– se avete figli piccoli e/o animali accertatevi che, il giorno del trasferimento, ci sia una persona disponibile a prendersi cura di loro;
– se conoscete l’inquilino che prenderà il vostro posto nella casa che state per lasciare, dategli un appuntamento il giorno del trasloco per consegnargli le chiavi. Stessa cosa se la vendita della casa è stata affidata ad un’agenzia: prendete appuntamento con l’agente immobiliare;
– staccate i tubi dell’acqua dalla lavatrice e dalla lavastoviglie;
– smontate l’eventuale antenna satellitare;
– approntate le targhette con il vostro cognome per la cassetta postale ed il citofono;
– preparate una sorta di valigetta di sopravvivenza con tutte le cose che vi saranno indispensabili per la sera del giorno del trasferimento (vestiti per cambiarsi, lenzuola, asciugamani ecc.);
– pulite la nuova casa;
-non dimenticate di restituire i video presi a noleggio ed i libri presi in prestito nelle biblioteche.

Traslocare: il giorno del trasloco
– registrate i valori riportati sui contatori di luce, gas e acqua;
– accertatevi che gli scatoloni più pesanti non siano posti sopra i più leggeri;
– controllate tutte le camere della vecchia casa per essere sicuri di non dimenticare niente;
– una volta trasportate le cose nella nuova casa, controllate che tra le cose trasportate non ci sia nulla di rotto o danneggiato.

Traslocare: i giorni immediatamente seguenti:
– cominciate il riordino delle vostre cose;
– una volta riordinato tutto, chiamate la ditta di traslochi per il ritiro degli imballi vuoti;
– se vi accorgete che i vostri mobili sono stati danneggiati, inviate una raccomandata alla ditta di traslochi entro 8 giorni (altrimenti non avrete diritto ad alcuna forma di risarcimento).