Risparmiare

Guida "consigli sui traslochi" di Salvatori Traslochi a Roma

GUIDA TRASLOCO: QUALCHE CONSIGLIO SU COME RISPARMIARE

Il trasloco, oltre ad essere stressante e faticoso, si effettua di solito in un momento difficile dal punto di vista economico: si sono già spesi un sacco di soldi fra l’acquisto della casa, la sua ristrutturazione, i mobili nuovi…Dunque nessuno, neanche le persone più ricche, disdegna di risparmiare o di usufruire di qualche forma di sconto. Ecco di seguito una serie di consigli utili per fare economia durante il trasloco.

Guida Trasloco: un consiglio su… i fattori che influiscono sui costi
Meglio non dare cifre, perché ogni trasloco è questione a sé stante. Possiamo però segnalare i fattori che influenzano di più il prezzo. Innanzitutto la tempistica: prima si prenota, meglio è. Se si fissa il giorno del trasloco con meno di un mese di anticipo i traslocatori di solito non applicano alcuna forma di riduzione del prezzo viceversa, se si stabilisce il giorno con più un mese di anticipo, le ditte sono spesso disposte a fare uno sconto che si aggira intorno al 10%. Tenete poi presente che i due fattori che incidono di più sul costo di un trasloco sono: la quantità di oggetti che dovranno essere trasportati ed il numero di chilometri che dovranno essere percorsi. Il tecnico, inviato dalla ditta per il calcolo del preventivo, certamente non si metterà a prendere le misure di ognuno dei mobili presenti nella vostra casa, il suo calcolo si baserà sul numero e sulla tipologia dei mobili da trasportare ed anche sulla facilità di accesso dei mezzi e del personale alle abitazioni. Altri elementi che incidono sul prezzo del trasloco sono il piano della vecchia abitazione e quello della nuova: sappiate che il trasloco è considerato standard quando la somma del piano in cui si trova la casa che lasciate e quella della casa dove andrete ad abitare è tra 6 e 8. Se effettuate ad esempio un trasloco tra due case al terzo piano sosterrete, a parità di condizioni, più o meno la stessa spesa di un trasloco realizzato, tra una casa al secondo piano ed una al quarto. Se invece, addizionando i due piani, il totale risulta superiore a 8 ci sarà un supplemento, una somma inferiore a 6 vi dà in genere diritto ad uno sconto. Se poi occorre installare un auto gru è necessario preventivare un altro supplemento.

Guida Trasloco: un consiglio su… l’importanza di farsi fare dei preventivi. Quali giudicare più attendibili?
Sì, è molto importante. Non esistendo un tariffario di riferimento, chi deve fare un trasloco non ha altra strada che richiedere più preventivi. Ricordate sempre di non fidarvi di prezzi troppo bassi, di solito infatti i preventivi che sembrano più esosi sono anche i più veritieri. Molto spesso in questo settore è valido il vecchio detto: “Chi più spende, meno spende”.

Guida Trasloco: un consiglio su… in quale periodo dell’anno è più conveniente traslocare?
Non è che ci sia una regola precisa per questo, ma tenete presente che la richiesta di traslochi è maggiore durante la stagione estiva e durante i periodi di vacanza, quindi in genere anche i prezzi sono superiori. Potremmo dire che generalmente i trasporti costano di più nelle stagioni primavera/estate e nei giorni festivi (a causa del maggiore costo del personale). Sappiate comunque che alcune imprese di traslocatori applicano sconti del 10-15% durante i periodi di ‘bassa stagione’.

Guida Trasloco: un consiglio su… l’imballaggio?
Se imballate voi stessi gli oggetti è chiaro che risparmiate, ma tenete presente che, se malauguratamente si dovesse rompere qualcosa durante il trasporto, sarà difficile ottenere un indennizzo dalla ditta che potrà sempre sostenere che il danno è stato causato da un imballaggio inadatto all’oggetto.

Richiedi un contatto telefonico per il tuo trasloco

senza impegno e completamente gratuito